Spostarmi da un luogo all'altro: la mia idea, in linea di massima...

Il mio giro del mondo prevede più partenze e più ritorni...

<<Che affermazione enigmatica!>>, starete pensando.

Ciò che voglio dire è che volerò in tutti i continenti, probabilmente anche diverse volte, ma che poi, dopo essermi spinta in lungo e in largo nei paesi che di volta in volta ho scelto di visitare, tornerò sempre in Italia...

So che questa scelta è antieconomica, ma al cuore non si comanda; qui, ad aspettarmi, c'è Gianluca, il mio compagno di sempre, che mi seguirà/raggiungerà solo in alcuni momenti.

Un altro aspetto importante del mio progetto è la scelta di viaggiare tendenzialmente via terra una volta raggiunto un continente, affidandomi a mezzi di trasporto locali.

Da questo punto di vista ci tengo a sottolineare che opterò per mezzi di categoria superiore - nei casi in cui avrò questa possibilità di scelta - solo se mi sposterò di notte e le distanze da coprire saranno davvero grandi; in tutte le altre circostanze cercherò soluzioni di tipo diverso, che mi consentiranno di contenere i costi e che d'altra parte, immagino, renderanno il viaggio più impegnativo.

Sono convinta, tuttavia, che viaggiare sui mezzi di trasporto comunemente usati dalla gente del posto - perché di questo si tratta! - possa essere un'esperienza davvero stimolante. Se, infatti, c'è una cosa che mi aspetto da questo giro del mondo a più riprese, che vedrà ritmi lenti, è la possibilità di soffermarmi su quella che è la vita di tutti i giorni, anche quella di chi, tanto per fare un esempio, sale su una vecchia camionetta per raggiungere il mercato più vicino...

Questa è la mia idea in linea di massima, ma vedrò di giorno in giorno quali strade mi si apriranno e su quali mezzi  le percorrerò...



Nessun commento:

Dimmi la tua lasciando un commento...