Oslo in sole 24h

Foreste, ghiacciai, coste frastagliate, renne, gabbiani, pulcinelle di mare... animano la mente di chi pensa alla Norvegia! Prima di trovare tutto questo, tuttavia, qualsiasi viaggiatore deve passare da una città! 

Personalmente sono atterrata ad Oslo che, seppure affacciata su un fiordo e circondata da colline boscose costellate di laghi, si configura come una realtà urbana.

Volete sapere cosa sono riuscita a vedere nelle 24h che ho deciso di trascorrervi?

  • Karl Johans Gate. Si tratta del ampio e centralissimo viale che dalla stazione ferroviaria conduce al Palazzo Reale; è il cuore della città, pieno di negozi, ristoranti e caffè.

Norvegia: Oslo - Karl Johans Gate

  • Domkirke. E' la cattedrale, eretta a metà Ottocento, ma rinnovata internamente un secolo più tardi.

  • Stortinget ovvero il palazzo del Parlamento. .

  • Nationaltheatret, il teatro nazionale, costruito nel 1899, in seguito alla morte del fondatore del teatro norvegese, Henrik Ibsen.

  • Radhuset. E' il municipio, ovvero il luogo dove ogni anno il re di Norvegia consegna il premio Nobel per la pace. E' il simbolo della città.

Norvegia: Oslo - Radhuset

  • Kongelige Slott. Il castello reale, costruito a metà Ottocento, sorge in mezzo a quello che è il principale parco cittadino. Alle 13.30 si può assistere al cambio della guardia.

  • Akker Brygge. Si tratta del quartiere dei docks, ristrutturato in tempi recenti; è la zona più viva della capitale. 

  • Akershus Festning. Si tratta della fortezza, eretta nel 1299, che domina il porto. Fu ricostruita nel Seicento, in seguito ad un incendio. Oggi ospita ricevimenti di Stato.

Norvegia - Oslo: Akershus Festni

  • Nasjonalgalleriet. E' la pinacoteca più importante della Norvegia. Imperdibile, ''L'urlo'' di Munch, che rappresenta la crisi di identità dell'uomo moderno.

  • Vigelandspark. Annoverato tra i parchi più belli dell'intera Scandinavia, con le sue 192 statue, allegoria delle fasi della vita, dà modo di riflettere sull'esistenza umana.


Norvegia - Oslo: Vigelandspark

Diciamo che in 24h sono riuscita a visitare il centro storico della capitale, esclusi i musei. Considerato il limite temporale, sono soddisfatta di ciò che ho visto e di non aver sottratto momenti ad altri luoghi. Non perché Oslo, di per sé, meriti una toccata e fuga, ma perché della Norvegia volevo scoprire altro: la natura.

Cosa avrei fatto se avessi avuto a disposizione un giorno in più? 

Una crociera sul Oslofjord, con sosta su qualche isola! 




Nessun commento:

Dimmi la tua lasciando un commento...