Croazia: il mio itinerario fotografico

L'estate del 2013 è stata quella del viaggio nei Balcani (se ti va guarda le pagine relative a Bosnia e  Montenegro). Delle tre settimane che avevo a disposizione quasi due le ho trascorse in Croazia, attraversando le regioni della Dalmazia e dello Zagorie, per poi raggiungere la capitale Zagabria e quindi lo Zagorie.  Di seguito trovi, più nello specifico ma comunque in sintesi, quello che è stato il percorso che insieme a Gianluca ho seguito in automobile... e tante foto!


Giorno 1: Dubrovnic

Dopo i giorni in Montenegro, ho raggiunto Dubrovnik, città croata separata dal resto del Paese da un sottile lembo di terra bosniaco. Non posso non ammettere che si tratta di un vero è proprio gioiellino, affacciata com'è sul mare e cinta da imponenti mura medievali. Le sue viuzze affollate, ma al contempo cariche d'atmosfera, si prestano tra l'altro a piacevoli passeggiate serali - dopo ore trascorse in spiaggia sulla bella costa dalmata o sulle isole antistanti - nonostante l'incredibile numero di visitatori.

Croazia - Dubrovnic: Panorama dalle mura


Giorno 2: Isola di Mlijet 

Tenendo come base Dubrovnic, ho organizzato una gita in giornata a Mlijet, che mi è parsa molto diversa dalla maggior parte delle altre isole croate, adatta com'è a chi non ama il caos e cerca luoghi tranquilli. Sulle sponde dei suoi due laghi salati, dove la macchia mediterranea è rigogliosa, è infatti facile trovare un posticino in cui rilassarsi finalmente in completa solitudine. Da non perdere prima di tornare sulla terra ferma, l'isolotti di Santa Maria sul quale si trova un convento risalente al XII secolo.

Croazia - Isola di Mlijet


Giorno 3: Split

Dopo aver trascorso qualche giorno in Bosnia, ho raggiunto Split o Spalato che dir si voglia. Il palazzo di Diocleziano e i monumenti di epoca romana rappresentano un motivo più che valido per fermarsi in città per un po'. L'ideale secondo me è trascorrere la giornata al mare e dedicare il tardo pomeriggio a qualche visita di carattere culturale. Per completare il quadretto, aggiungo solo che la sera il centro storico non manca di stupire anche chi ama la vita notturna, talmente è brulicante di ristoranti e locali di ogni genere.

Spalato - Croazia


Giorno 4: Trogir

Ho trascorso la mattinata al mare a Spalato e il pomeriggio a Trogir. Quest'ultimo è un caratteristico borgo noto per la commistione di stili architettonici, che spaziano dal romanico al rinascimentale fino al barocco. Piazze e stradine acciottolate, così come le numerose chiese (tra le quali mi limito a menzionare la Cattedrale di San Lorenzo) che ne costellano il centro, regalano scorci davvero pittoreschi. Facilmente raggiungibile in traghetto, ritengo che sia perfettamente visitabile in mezza giornata.

Croazia - Trogir


Giorno 5: Isola di Brac

Sempre in giornata, da Spalato ho raggiunto Brac, celebre per la sua spiaggia di ciotoli bianchi - la cosiddetta Zlatni Rat - e per il suo mare cristallino, di cui ho approfittato per rilassarmi un po'. Credo che una volta sull'isola, soprattutto se si ha tempo, valga la pena fermarsi almeno un paio di giorni, a differenza di quanto ho fatto io, anche perché il viaggio non è brevissimo e la bellezza paesaggistica di cui si può godere - come potete immaginare - non manca affatto.

Croazia - Isola di Brac


Giorno 6: Parco Nazionale del Krka e Sibenik

E' stata dunque la volta del Parco Nazionale del Krka, che riserva scenari naturali che hanno del meraviglioso. L'ideale è trascorrervi un'intera giornata, per coglierne il meglio dalle passerelle che conducono alla scoperta di cascate e cascatelle che si gettano in piscine naturali dalle acque color smeraldo. Da non perdere assolutamente, una nuotata nelle acque rinfrescanti della cosiddetta Skradinski Buk, la maggiore attrazione dell'area. L'unico inconveniente con il quale ho dovuto fare i conti, ad agosto, è stato la folla! In serata mi sono portata nella vicina Sibenik, cittadina molto tranquilla, a differenza di altre località croate sulla costa dalmata che nel periodo estivo sono frequentatissime. Il suo centro storico, tutto arroccato e ricco di monumenti da visitare, non solo riserva scorci incantevoli, ma anche una magnifico panorama sulle isole antistanti.

Croazia - Parco Nazionale del Krka: Skradinski Buk

Croazia - Sibenik


Giorno 7: Arcipelago delle Isole Incoronate

Ho dedicato il settimo giorno del mio viaggio a una gita in barca. La meta? L'Arcipelago delle Incoronate, composto da centinaia di isole brulle e selvagge dalle spiagge bianchissime e dal mare più che cristallino. Nel loro insieme rappresentano uno dei luoghi più belli in cui sono stata in Croazia. In questo senso ti garantisco che una volta raggiunto quel paradiso, non vorrai più andare via! Aggiungo solo che nei pacchetti offerti dalle agenzie locali generalmente sono inclusi il pranzo a bordo e almeno un paio di soste per fare una nuotata e prendere il sole. 

Croazia - Isole Incoronate


Giorno 8: Zadar

A Zadar ho trascorso una giornata che mi ha stupita molto favorevolmente. La città preserva infatti al contempo monumenti di epoca romana e medievale e non manca di rinnovarsi, dando spazio ad avveniristiche installazioni come l'organo marino ed il saluto al sole, che non possono che stupire chiunque si trovi a mettere piede nel centro storico ed in particolare sul lungo mare.

Croazia - Zadar


Giorno 9: Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice

Il Parco Nazionale dei Laghi di Plitvice è un'altra di quelle meraviglie della natura che la Croazia ha da offrire e che non ho mancato. Sedici laghi turchesi ed una miriade di cascatelle, da scoprire passeggiando su ben 8km di passerelle sospese tra acqua e terra ferma, regalano infatti scenari mozzafiato, ai quali non si può proprio rinunciare durante un viaggio nel Paese.

Laghi di Plitvice - Croazia


Giorno 10: Zagreb

La capitale della Croazia, Zagreb o Zagabria, seppure a mio avviso non possa competere con le bellissime cittadine della Dalmazia, ha un fascino tutto suo, al contempo balcanico e mitteleuropeo. Ad agosto può apparire un po' spenta, ma rivela comunque delle belle sorprese e rimane piacevole. E' costituita da una parte bassa, dove si trovano la piazza principale e la maggior parte dei musei, e da una parte alta che rappresenta il centro storico e raccoglie gli edifici di maggiore pregio storico-artistico.

Croazia - Zagreb
                             

Giorno 11: Lo Zagorie

Ho trascorso l'intera giornata nell'entroterra rurale dello Zagorie, visitando il villaggio di Tito ovvero Kumrovec e tanti castelli. E' una Croazia diversa da quella che avevo vissuto fino a quel momento, che risente meno dell'influenza mediterranea, dei flussi estivi di vacanzieri e che ha mantenuto una genuinità impareggiabile. Per capirci, mi sono ritrovata a percorrere stradine di campagna, che si snodano in mezzo a campi coltivati, punteggiati da qualche fattoria qua e là.

Croazia - Kumrovec


Giorno 12: Rientro a casa

E poi è arrivato il giorno di dire ciao ai Balcani e alla Croazia e quindi di tornare a casa! 

Commenti

Andrea Pizzato ha detto…
bellissima la croazia, un paese davvero completo. ottime foto e itinerario :)
Maria Grazia Vinci ha detto…
Grazie Andrea! :-)

Si, la Croazia è un Paese che ha moltissimo da offrire... E poi è così vicino...

Ci sei stato?
Serena Chiarle ha detto…
Che posti meravigliosi!!
Ci devo proprio andare in Croazia, prima o poi :=)
Maria Grazia Vinci ha detto…
In Croazia ci sono luoghi meravigliosi Serena... E ce n'è per tutti i gusti: sia per chi ama la natura, sia per chi predilige esperienze - come dire - più urbane... Vacci appena puoi!!! ;-)